Lingua italiana IT   Lingua inglese EN

L'Ingegneria nell'Ottocento: I manuali di ingegneria e la loro storia a partire dall'Ottocento ai giorni nostri

La storia dei manuali italiani di ingegneria ha origine nell'Ottocento e si protrae fino ai giorni nostri. Giuseppe Colombo, ingegnere e docente, dà alle stampe la prima edizione del Manuale dell'ingegnere nel 1877. La divisione del manuale in volumi, dedicati ai vari settori dell'ingegneria, per quanto auspicata dall'autore nella prefazione, non si è mai realizzata e il Colombo è sempre rimasto un corpus unico di tutto il sapere ingegneristico.

Schede delle opere

Giuseppe Colombo (1836-1921) Manuale dell'ingegnere civile e industriale, Milano, Hoepli, 1877

Prima edizione di un manuale, guida pratica di generazioni di ingegneri per decenni, con numerosissime riedizioni. L'Autore, docente di ingegneria al Politecnico di Milano, si indirizza nella prefazione, "ai soli ingegneri... non un trattato quindi ma un manuale pratico composto di numeri e tabelle".

Giuseppe Colombo (1836-1921) Nuovo Colombo, manuale dell'ingegnere, in 4 v., Milano, Hoepli, 2003

84ª edizione del celebre manuale, "libro mastro" degli ingegneri italiani. Opera di 200 collaboratori, conta ormai 6680 pagine. Include per la prima volta un CD-ROM di dati ed applicazioni, ed annovera l'introduzione di nuove discipline ingegneristiche, quali l'ingegneria gestionale ed ambientale.

L. Franzius und Ed. Sonne (Hgg.) Handbuch der Ingenieur-Wissenschaften, III Band, I Abteilung: Der Wasserbau, Leipzig, Engelmann, 1883

Il volume, in otto capitoli, rappresenta forse il manuale di idraulica e costruzioni idrauliche più completo dell'epoca, sia per la completezza e la vastità degli argomenti trattati, sia per il gran numero di tavole con disegni costruttivi delle opere.

Hermann Ludwig Ferdinand von Helmholtz (1821-1894) Popular lectures on scientific subjects, 2 v., Londra, Longmans Green & Co., 1895

Traduzione inglese dell'edizione tedesca del 1891, pubblicata in occasione del settantesimo compleanno dell'autore. I 14 saggi illustrano problemi scientifici disparati (dalla musica alla fisiologia) e sono accompagnati dall'autobiografia scritta in occasione dei festeggiamenti del 1891.

Akademischen Verein Hütte Des Ingenieurs Taschenbuch, 15. ed., Berlin, W. Ernst & Sohn, 1892

Quindicesima edizione del "manuale dell'ingegnere" tedesco, redatta a cura della "Akademischer Verein Hütte e.V. (AVD)", una associazione culturale studentesca fondata a Berlino nel 1846 ed ancora operante. Il manuale dell'ingegnere Hütte, pubblicato dal 1857, è giunto alla 31a edizione nel 2000, ed è diffuso e rinomato in Germania come il Colombo in Italia.

Hai bisogno di aiuto? Chiedi in biblioteca